X factor 2020, Emma marrone, X factor 2020 seconda puntata, sky, Hell Raton, Manuelito, Manuel Agnelli, Mika, Alessandro Cattelan,
Musica,  Spettacolo

X Factor 2020: tra talenti ed emozioni

Dopo il successo della prima puntata ecco che prende il via la seconda serata di Audition per X Factor 2020! Davanti al tavolo dei giudici EmmaHell RatonManuel Agnelli e Mika e ad Alessandro Cattelan continuano ad arrivare artisti desiderosi di farsi sentire e di convincere i quattro per inseguire il loro sogno.

Anche in questo secondo appuntamento, tanti i ragazzi che hanno lasciato il segno sia tra i giudici sia nel pubblico a casa, che li ha seguiti e applauditi tramite i profili social. La giuria continua a convincere il pubblico da casa ottenendo ottimi consensi. La puntata dello show di Sky ha raggiunto 767.000.

Tra i tanti apparsi nel corso della serata, quattro sì, tanti complimenti e anche una richiesta di bis. I Melancholia, dopo aver proposto l’inedito Leon hanno eseguito, su richiesta di Manuel Agnelli, Look At Me! di XXXTENTACION.

Melancholia – Immagini concesse da Sky

Momenti di commozione per due belle e toccanti esibizioni da 4 sì: per prima quella di Bea Lambe. La 20enne ha proposto Superpotere, un suo brano originale autobiografico sulla dislessia. L’inedito è stato ispirato dalla capacità di trasformare una sua apparente debolezza in un punto di forza!

Bea Lambe – Immagini concesse da Sky

La seconda esibizione toccante è stata quella del 21enne Dylan: col sorriso sulle labbra ha raccontato della sua infanzia difficile. A causa di una separazione complessa è stato costretto vivere in una casa famiglia a Faenza. Si è esibito in una cover: D’improvviso di Lorenzo Fragola facendo commuovere anche Emma.

Dylan – Immagini concesse da Sky

Tavolo compatto sul sì anche per N.A.I.P., al secolo Michelangelo, promosso all’unanimità con la sua esibizione ironica e sui generis, dotato solo di una loop station. Altro sì per Tha Genio, cresciuto nel Rione Sanità di Napoli, che ha portato a #XF2020 il suo brano “Si me vulive”, un mix tra la tradizione napoletana e l’urban.

Quattro convinti sì anche per Leo Meconi, 16enne che ha raccontato di aver suonato la chitarra sul palco del concerto di Bruce Springsteen a San Siro nel 2016 davanti a 80mila persone (dopo averlo visto in ben 39 live); per la 17enne casertana Daria Huber, dolcissima con la sua chitarra mentre cantava “John My Beloved” di Sufjan Stevens; e per Giuseppe in arte Vergo, 29enne di professione portinaio, che ha convinto giudici e pubblico sui social con il suo pezzo inedito “Bomba”.

Vergo – Immagini concesse da Sky

Hanno convinto il duo Frada e Kyv, che ha cantato un mash-up dei loro due inediti “Felpa Blu” e “Merchandise”, e Meezy, che con “Figures” ha ottenuto 4 sì convinti e parole di grande incoraggiamento da parte di Emma; non lo stesso per Roberto Pagnanelli, presentatosi come appassionato di metal prima di eseguire una versione di “We Are The World” che ha messo d’accordo sul no i quattro, e per Aleew, con una “Rude Boy” di Rihanna che ha ottenuto il sì del solo Hell Raton.

In questa seconda puntata di X Factor 2020 non sono mancati simpatici siparietti tra i giudici e momenti di profonde riflessioni. Come sempre Alessandro Cattelan è il perfetto padrone di casa: simpatico, ironico e sarcastico quel tanto che basta per non annoiarci, mai.

L’appuntamento è tra 7 giorni, giovedì 1° ottobre sempre su Sky e NOW TV, per la terza e ultima parte di Audition. Chi saranno i talenti ad accedere ai grandi show del talent più seguito in Italia?

Nata e cresciuta a Milano. Per lavoro social Media Manager e copywriter. Per sopravvivenza vivo tra caffè, libri e apertivi senza dimenticare i carboidrati!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.