X Factor2020, Last Call, Sky, Manuelito, Manuel Agnelli, Hell Raton, Emma, Alessandro Cattelan, Mika, Now Tv,
Musica,  Spettacolo

X Factor2020: Last Call

X Factor 2020 ha le sue 4 squadre e i suoi 12 concorrenti da oggi ufficialmente in gara. Nel corso di una puntata tesissima, la “Last Call” per i Live, i giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli, Mika hanno scelto i tre concorrenti per categoria che accedono agli show in diretta. Le 12 proposte musicali in gara sono: Blind, Blue Phelix, Santi tra gli Under Uomini di Emma; Casadilego, Cmqmartina, Mydrama per le Under Donne di Hell Raton; Little Pieces of Marmelade, Manitoba, Melancholia per i Gruppi di Manuel Agnelli; Eda Marì, N.A.I.P.,Vergo per gli Over di Mika.

Saranno loro al centro dei Live già attesissimi, in arrivo tra una settimana, da giovedì 29 ottobre su Sky UnoSky e NOW TV, sempre con la conduzione di Alessandro Cattelan.

Immagini concesse da Sky. Ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno e NOW TV, sempre disponibile on demand

Apertura di puntata per Hell Raton che, per valutare le sue Under Donne, come i suoi colleghi, ha potuto contare sul supporto di un amico fidato: nel suo caso ben due, Mara Sattei e Lazza. Manuelito ha deciso di portare con sé la giovane abruzzese Casadilego, che ha cantato Kitchen Sink dei Twenty One Pilots; la monzese Cmqmartina, che ha proposto Tensione Evolutiva di Jovanotti; la cremonese Mydrama, che ha proposto Dio$ No$ Libre Del Dinero di Rosalía. Niente da fare, invece, per le due napoletane del gruppo: Ale, esibitasi con una cover di M12ANO di thaSupreme feat. Mara Sattei, e Daria Huber, arrivata con una versione più intima di Delicate di Damien Rice.

Immagini concesse da Sky. Ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno e NOW TV, sempre disponibile on demand

Mika, per stabilire i tre Over ammessi ai Live, aveva al suo fianco l’artista Francesco Vezzoli. Il suo verdetto ha promosso al prossimo step la calabrese Eda Marì che ha interpretato il brano di Coez La musica non c’è; l’altro calabrese da anni a Bologna N.A.I.P., arrivato questa volta sul palco con la cover di Bandiera Bianca di Franco Battiato; il siciliano ma milanese d’adozione Vergo che ha proposto un mashup tra Il Mondo Nuovo di Neffa e Ora Che Fai? di Salmo. Non hanno staccato il biglietto per i Live Disarmo, che ha cantato Lover, you should’ve come over di Jeff Buckley, e Kaima che invece si è esibito con Chic di Izi, ma con strofa riscritta.

Immagini concesse da Sky. Ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno e NOW TV, sempre disponibile on demand

Quindi, è stato il turno di Manuel Agnelli, affiancato dal fumettista, illustratore e regista italiano GIPI per ascoltare e valutare i Gruppi. Insieme, hanno scelto il duo power rock dei Little Pieces of Marmelade che hanno rischiato con i Beatles di Helter Skelter; la band toscana dei Manitoba che ha convinto con The Last Goodbye dei The Kills; il trio di Foligno dei Melancholia, che hanno interpretato White Rabbit di Jefferson Airplane. La corsa verso i Live si è fermata per gli Yellow Monday che hanno cantato Kurt Cobain di Brunori Sas, e per i WIME con Curami dei C.C.C.P..

Immagini concesse da Sky. Ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno e NOW TV, sempre disponibile on demand

Infine, ha chiuso la puntata Last Call Emma affiancata dall’artista e produttore discografico Dardust. Per la sua squadra di Under Uomini hanno superato il turno il bolognese Santi, arrivato con il suo pezzo 92B; il perugino duro dal cuore tenero Blind, con Fatti miei, suo brano originale su base di J Balvin; il livornese Blue Phelix, con la canzone Midnight, scritta da lui. Si sono fermati qui, invece, Roccuzzo, che ha proposto La Notte di Arisa, e Leo Meconi che ha presentato Superstition di Stevie Wonder eseguita con loop station.

Eccoli, i 12 protagonisti di X Factor 2020. La prossima settimana iniziano gli attesissimi Live: appuntamento per giovedì 29 ottobre sempre su Sky Uno e NOW TV. Dopo la puntata Last Call la gara può cominciare e chissà se i giudici continueranno a ridere e scherzare tra loro come vecchi amici. E soprattutto chissà se le scelte che hanno fatto saranno quelle vincenti: non si può più tornare indietro.

Avatar

Nata e cresciuta a Milano. Per lavoro social Media Manager e copywriter. Per sopravvivenza vivo tra caffè, libri e apertivi senza dimenticare i carboidrati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *