endless
Film,  Spettacolo

ENDLESS, quando l’amore supera persino la morte

Debutta il 23 settembre nelle sale italiane ENDLESS, diretto da Scott Speer (Step Up Revolution, Midnight Sun – Il sole a mezzanotte). Ed è pronto a farvi piangere tutte le vostre lacrime.

Riley e Chris, neodiplomati di diciannove anni, sono follemente innamorati. Sulla carta non hanno molte cose in comune: lui ha poco interesse per il college e ama invece occuparsi della sua moto. Lei, dal canto suo, deve decidere se perseverare sulla strada per diventare il miglior avvocato della California o perseguire la sua passione per l’arte. Quando a Riley arriva la lettera di ammissione alla Georgetown, deve fare i conti con la realtà. Riley comunica ai suoi genitori la notizia, ma decide di non condividerla con Chris, spaventata da ciò che potrebbe significare per il loro futuro.

Più tardi quella notte, si dirigono alla festa della loro amica Julia, dove vengono fuori le notizie dell’ammissione di Riley alla Georgetown. Chris è spiazzato e inizia a litigare con Riley sul suo futuro. Chris le dice che lei è un’artista e dovrebbe continuare a disegnare, ma Riley insiste che l’arte non è un’opzione seria per lei. Lui torna alla festa per affogare i suoi dispiaceri e improvvisamente, entrambi si sentono incredibilmente distanti.

Alla fine della notte, Riley prende in prestito la macchina di un amico per riportare Chris a casa, giurando di aver bevuto solo due shot diverse ore prima. Durante il viaggio verso casa discutono, Chris dice che la decisione di andare alla facoltà di legge è in realtà dei suoi genitori e non sua. Quando arriva un messaggio di Julia, Chris prende il telefono di Riley per rispondere ma lei cerca di strapparglielo dalle mani. Chris interrompe quella lite per confessarle il suo amore. Si guardano fisso negli occhi, ma quando Riley guarda di nuovo la strada, si rende conto che c’è un’auto davanti a loro senza le luci posteriori accese. Riley pianta i freni, ma è troppo tardi. Si schiantano contro la macchina e sbandano violentemente prima di fermarsi.

endless

Riley si sveglia nella sua camera da letto, stordita e ferita, con i suoi genitori al suo fianco, quando chiede di Chris. Chris è seduto sul suo letto e cerca di toccarla, ma non ci riesce. I genitori di Riley le spiegano che Chris è morto nell’incidente d’auto. Chris sta urlando: non è morto. Non è morto. Ma poi realizza la verità attraverso i ricordi dell’incidente e dello scontro che lo ha ucciso. Sente che i genitori di Riley nominano sua madre, Lee (Famke Janssen), e mentre pensa a lei, si ritrova all’obitorio dove Lee deve identificare il suo corpo.

Chris è terrorizzato e non sopporta di vedere sua madre a pezzi. Nel panico, si ritrova in un incrocio trafficato della città. Lì incontra lo spirito Jordan (DeRon Horton) che gli spiega il loro status di limbo tra la vita e la morte. Chris rimarrà dell’età in cui è morto e ora deve capire come andare avanti. Jordan gli dice anche che può viaggiare ovunque e fare cose straordinarie semplicemente usando la sua mente.

Chris continua a fare visita a Riley e la guarda elaborare il suo dolore. Disegna e visita spesso i loro vecchi posti preferiti, ma non sta affrontando bene la situazione e si incolpa della sua morte. Un giorno, Riley sta camminando sul loro molo quando Chris le parla e miracolosamente, Riley riesce a sentirlo. Chris, elettrizzato, racconta l’accaduto a Jordan, che non è in grado di spiegare come sia possibile questo livello di connessione. Non è mai successo prima… e soprattutto, che conseguenze avrà?

endless

Quando si prende posto in sala, si sa già come finirà ENDLESS. Il trailer lascia ben poco spazio alla sorpresa. Ma questo non rovina assolutamente la visione, perché la storia di Chris e Riley non è solo una storia d’amore senza lieto fine. ENDLESS è la storia di due ragazzi chiamati troppo presto a imparare la lezione più difficile di tutte: lasciare andare.

Lasciare andare chi amiamo quando saremmo di ostacolo, ma non solo. Liberarci dai risentimenti, i rimpianti, la rabbia. Da chi ci ha deluso, e da chi non abbiamo mai perdonato. È la storia di un piccolo, grande amore tragico, ma è anche la storia di due ragazzi talmente diversi che nonostante questo si sono innamorati. E quell’amore resta anche quando stare insieme diventa impossibile.

Un’interpretazione impeccabile per Alexandra Shipp e Nicholas Hamilton. Apprezzabile DeRon Horton nei panni di un novello Caronte. Più rigidi Ian Tracey e Catherine Haggquist nel difficile ruolo dei genitori di Riley.

Todd Bryanton e Nick Freitas firmano la colonna sonora, rilasciata il 28 agosto, suggestiva per quanto riguarda la parte strumentale ma priva di una canzone “di spicco”.

È un film da vedere? Se amate le storie d’amore tragiche, e non dite mai di no a un bel pianto catartico in sala, sì. E ricordate i fazzoletti!

ENDLESS arriva nelle sale il 23 settembre.

Avatar

Milanese di nascita e nel cuore. Vivo di digital marketing di giorno, e di letture matte (ma mai disperatissime) di notte. Bevo litri di tè nero, e colleziono tacchi alti, con cui riesco a non perdere mai un treno.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *